Salta al contenuto

Sabato 04 Aprile 2020

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Articolo esploso

NOTIZIE

Si rinnova a Cagliari l’appuntamento con “Le Meraviglie del Possibile”

Dal 6 al 21 dicembre il Festival Internazionale di Teatro, Arte e Nuove Tecnologie tra “Sa Manifattura” e l’Open Scena Concep
Cagliari - presentazione del Festival "Le Meraviglie del Possibile"
Cagliari - presentazione del Festival "Le Meraviglie del Possibile"
Musica sarda, teatro, sperimentazioni artistiche e tecnologiche saranno i principali temi del Festival Internazionale di Teatro, Arte e Nuove Tecnologie dal titolo “Le meraviglie del Possibile”. Un viaggio che, dal 6 al 21 dicembre, esplorerà il dinamico mondo dell’arte e dell’innovazione, passando dalla fantascienza, attraverso workshop, proiezioni di film, dj set e competizioni video ludiche.

Per tutto il mese di dicembre lo spazio Open Scena Concept e le sale di “Sa Manifattura” di via Regina Margherita 33 a Cagliari, ospiteranno la colorata e innovativa rassegna. Organizzato e curato da Kyberteatro, il programma - presentato alla stampa nei locali dell’OSC di via Newton 12 – è stato ideato dai direttori artistici Ilaria Nina Zedda e Marco Quondamatteo, con la collaborazione del team creativo composto dalla regista Claudia Pupillo, dal visual artist Simone Murtas a da Mauro Zedda, presidente della compagnia cagliaritana.

“Le meraviglie del possibile” nato nel 2014 a Cagliari e arrivato quest'anno alla sesta edizione consecutiva, è il primo esempio a livello nazionale di rassegna tematica dedicata al rapporto fra teatro, arte e nuove tecnologie; il sottotitolo “SincroniCittà” testimonia proprio l'obiettivo del festival ovvero avvicinare e connettere questi mondi, apparentemente diversi e lontani.  “Un festival in forte crescita”, ha detto Ilaria Nina Zedda. “Lo testimoniano le connessioni internazionali e le proficue collaborazioni con diversi artisti francesi, libanesi, spagnoli e inglesi”.

Si parte dunque venerdì 6 dicembre a “Sa Manifattura” con la prima conferenza e talk Emap- European Media Arts Platform meets Sardinia media art, con in dirigenti di EMAP Peter Zorn e Marcie Jost, che presenteranno la piattaforma europea per l'arte dei media digitali e le condizioni per parteciparvi.

Quasi tutti i giorni, fino al 21, lo spazio OSC sarà animato da tantissimi eventi che prevedono workshop, performance di musica sarda e serate dedicate ai videogiochi.

Si concluderà il 21 dicembre. Dalle 19, la proiezione del film “Interstella 5555”, pellicola giapponese realizzata nel 2003 dal regista Leiji Matsumoto e basata sull'album “Discovery”, della band elettronica “Daft Punk”. In chiusura (dalle 21 alle 23,30), dj set di Fabio Attoli, con i visuals di Marco Quondamatteo.

“Le Meraviglie del Possibile” è realizzato con il sostegno del Comune di Cagliari e della Regione Sardegna. L'intero programma è disponibile sul sito di Kyberteatro (https://www.kyberteatro.it/) e sull'omonima pagina Facebook.
Rightbar
  • 05 dicembre 2019