Salta al contenuto

Lunedì 21 Settembre 2020

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Contenuti principali

SUPPORTO ATTUAZIONE PPCS

Quesiti su aspetti energetici
  • Posso eseguire una coibentazione “a cappotto” nella facciata della mia abitazione in centro storico?

    È possibile a condizione che i materiali e i prodotti per la manutenzione e il recupero degli edifici storici e dei loro elementi siano analoghi a quelli originari o con essi congruenti e compatibili. A titolo esemplificativo, in relazione al carattere dell'edificio e delle sue singole parti, l’estradosso degli intonaci dovrà risultare con caratteri e soluzioni tecnologiche che riprendano i caratteri originari.

    Come posso migliorare l’efficienza energetica del mio edificio in centro storico?

    L’individuazione delle misure da adottare per migliorare l’efficienza energetica degli edifici soggetti a vincolo correlato alla loro collocazione nel perimetro del centro storico è comunque basata sulla diagnosi energetica dell’edificio. Il professionista incaricato terrà necessariamente conto dei vincoli di natura architettonica o ambientale nell’individuazione delle misure tecnicamente più idonee per migliorare le prestazioni energetiche, sia in relazione all’involucro edilizio che rispetto alle componenti impiantistiche. Nei casi nei quali non sia possibile raggiungere i parametri di norma, se ne darà giustificazione in relazione alle suddette limitazioni, come previsto dal D.lgs 192/2005 art. 3 comma 3bis.

    Che tipo di impianto posso installare per riscaldare la mia abitazione in centro storico vincolata ai sensi del D.Lgs. 42/2004, parte III?

    Per gli edifici con particolari esigenze architettoniche e con vincoli di legge o  anche dove vincoli urbanistici o condominiali impediscono l’installazione del tradizionale climatizzatore, può essere interessante installare un climatizzatore senza unità esterna. Le griglie esterne possono essere dipinte con i colori della facciata, così da nascondere quasi completamente l’installazione, sono basculanti e si aprono solo quando la macchina è in funzione; questo garantisce un miglior comfort interno,  minor manutenzione, e ancora minore visibilità all’esterno. Per la realizzazione dei fori in facciata vedere la faq n. 5 sugli aspetti paesaggistici.

    Che tipo di vetro scegliere nella sostituzione degli infissi se l’infisso è previsto in un edificio al quale è stata attribuita la classe I in conservazione?

    Per migliorare l’efficienza energetica dell’edificio si deve effettuare la diagnosi energetica. La scelta del tipo di vetro va valutata con riguardo all’obiettivo che si vuole o si deve raggiungere attraverso la suddetta diagnosi. In linea generale è da preferire il vetrocamera con un vetro basso emissivo.
    Qualora il rispetto dei requisiti minimi imposti dalla normativa implichi un'alterazione sostanziale del carattere e/o aspetto dei serramenti e degli edifici, con particolare riferimento ai profili storici, artistici e paesaggistici, l’applicazione degli stessi è esclusa fermo restando l’obbligo in capo al progettista di riferire nella relazione ex art 8 D. Lgs 192/2005 in merito alle ragioni che determinano l’impossibilità ad ottemperare.

    Ho ristrutturato il mio appartamento in centro storico deve essere presentato l'Attestato di Prestazione Energetica (AP.E.)?

    Per gli edifici di nuova costruzione e per quelli sottoposti a ristrutturazioni importanti, come definite dal D.Lgs 192/2005, è necessario predisporre e presentare l'attestato di prestazione energetica prima del rilascio dell’abitabilità.
    In ogni caso l’APE deve essere aggiornato ad ogni intervento di ristrutturazione o riqualificazione che riguardi elementi edilizi o impianti tecnici tale da modificare la classe energetica dell’edificio o dell’unità immobiliare.
Rightbar