Salta al contenuto

Domenica 26 Settembre 2021

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Contenuti principali

IL COMUNE COME AUTORITÀ URBANA

La scelta dell'Unione Europea per garantire efficacia agli interventi strutturali è quella attribuire un’ampia autonomia alle Autorità urbane (AU) nella definizione dei propri fabbisogni e nella conseguente individuazione degli interventi.

L'obiettivo è garantire i risultati attesi dagli interventi e la loro coerenza con gli obiettivi di policy identificati nei programmi operativi, assicurare certezza sui tempi della fase di selezione degli interventi; sostenere la qualità della progettazione e della spesa, favorire la messa a sistema, capitalizzazione e divulgazione delle conoscenze. Il Comune di Cagliari è individuato come Autorità Urbana e pertanto svolge le funzioni delegate dalle Autorità di Gestione (AdG) del FESR e del FSE che finanziano il POR Sardegna nella programmazione 14/20.

Il Comune si è dotato di una struttura adeguata sulla base della separazione di funzioni (gestione, controllo, contabile) così come stabilito dai Regolamenti dell'Unione Europea.  

I compiti delegati dalle Autorità di Gestione sono definiti da una Convenzione bilaterale, stipulata tra le Autorità di Gestione dei POR FESR e FSE e l’Autorità Urbana. 

L’istituzione di un’Autorità Urbana assume l’obiettivo generale di valorizzare l’esperienza dell’ITI per attivare processi di programmazione integrati e conseguire risultati di accrescimento della capacità amministrativa dell’Amministrazione comunale nella gestione di fondi comunitari. Cagliari intende cogliere le opportunità offerte dalla programmazione di altri finanziamenti europei, come PON METRO a cui partecipa come autorità Urbana, attraverso la realizzazione di un insieme coordinato di azioni capace di interpretare tutte le dimensioni della sostenibilità in ambito urbano (sociale, ambientale ed economica).  

L'AdG per la parte di ITI finanziata con il Fondo FESR è Il Centro Regionale di Programmazione che ha coordinato l'attività di predisposizione del Documento, elaborato in collaborazione con gli Assessorati regionali competenti e il Partenariato istituzionale, economico e sociale.  

Il Centro coordina inoltre l'attività interistituzionale di negoziato con i Servizi della Commissione Europea e i Ministeri competenti. L'Autorità di Gestione (AdG) per la quota di ITI finanziata dal POR FSE è rappresentata dalla Direzione Generale dell’Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale ed è responsabile della corretta attuazione del POR, in conformità al principio di buona e sana gestione amministrativa e finanziaria.
ALTRI ALLEGATI
Data aggiornamento: martedì 14 settembre 2021
Rightbar