Salta al contenuto

Lunedì 21 Giugno 2021

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Contenuti principali

INNOVAZIONE SOCIALE E INCLUSIONE ATTIVA

Il punto unico di erogazione dei servizi

Il punto unico di erogazione dei servizi (collocato presso la Casa di Quartiere) è istituito allo scopo di combinare ed integrare i servizi di supporto per l’ingresso o il re-ingresso nel mercato del lavoro (miglioramento dell'occupabilità) e i servizi sociali. Un coordinamento stretto tra la politica dell'occupazione e la politica sociale dà maggiori garanzie di soluzione a problemi molto complessi, quali la disoccupazione di lunga durata.

La cooperazione attraverso un punto unico di contatto tra i diversi enti (i servizi pubblici per l'impiego, i servizi sociali ecc.), può contribuire a migliorare la continuità dei servizi e ad aumentare la pertinenza e l'efficacia dei servizi offerti, con effetti positivi sulla protezione sociale e sui gruppi più lontani dal mercato del lavoro. I disoccupati trarrebbero beneficio da un accesso semplificato ai servizi e i prestatori di servizi potrebbero adeguare i processi e realizzare accordi di inserimento lavorativo. Il buon funzionamento dei servizi integrati a livello locale si basa da un lato sull’istituzione di sportelli unici e dall'altro sul coinvolgimento diretto degli utenti nella progettazione del proprio percorso. Secondo l'approccio di innovazione sociale, infatti, la sperimentazione di un unico punto di ingresso per l'erogazione di servizi sociali è strettamente connessa con il coinvolgimento dei residenti locali in una prospettiva di lavoro autonomo.

Il progetto intende attuare la sperimentazione di un unico punto di ingresso per l'erogazione di servizi sociali e per l’occupazione con l’obiettivo di migliorare la partecipazione al mercato del lavoro, in particolare al lavoro autonomo, dei residenti locali (focus su soggetti svantaggiati e donne sole con figli).

Al fine di perseguire gli obiettivi del progetto, sarà costituito un gruppo di coordinamento formato oltre che dal Servizio comunale responsabile della sub-azione, dall’Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro (ASPAL).

I servizi, finalizzati a meglio definire i processi di coinvolgimento dei destinatari delle attività della Casa del Quartiere, saranno erogati principalmente dagli operatori del servizio politiche sociali del Comune di Cagliari e dagli operatori dell’ASPAL e CPI, supportati da esperti in costruzione di reti inter-istituzionali e valutazioni multidimensionali dei bisogni/risorse.

Rightbar