Salta al contenuto

Lunedì 21 Giugno 2021

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Contenuti principali

INNOVAZIONE SOCIALE E INCLUSIONE ATTIVA

Creazione di uno spazio di innovazione aperta

Attraverso questa sub-azione si finanziano azioni di accompagnamento al cambiamento, mutuando alcuni elementi salienti dei cosiddetti Living Labs, con l’obiettivo di creare una cultura partecipata dell’innovazione e sperimentare la collaborazione come metodologia di elaborazione di idee e soluzioni che soddisfino bisogni sociali.

Si intende sperimentare un modello di innovazione aperta, intervenendo sul rafforzamento del capitale sociale nell’area di riferimento e favorendo la nascita di nuovi spazi di collaborazione, relazione sociale, educazione informale e partecipazione.

Nello specifico si attiveranno dei laboratori/luoghi di partecipazione durante i quali si individueranno i problemi dei cittadini, cercando insieme a loro soluzioni di tipo innovativo o sperimentale che diano risposta ai bisogni emergenti. Attraverso lo scambio di idee e di conoscenze e l’aggregazione fra cittadini, associazioni, soggetti chiave in settori differenti (sociale, creativo e culturale, educativo, tecnologico e scientifico), dovranno essere elaborate delle proposte che siano economicamente e socialmente sostenibili nel tempo.

L’attivazione dei diversi attori avverrà attraverso l’integrazione tra strumenti partecipativi e metodologie di ricerca, quali ad esempio l’analisi esperienziale, e, dove possibile o necessario, anche attraverso l’impiego delle nuove tecnologie. In tal senso sarà possibile attrezzare tecnologicamente alcuni degli spazi fisici dove si svolgeranno i laboratori.

Si prevede di realizzare circa 10 progetti che mutuino alcuni elementi dei Living Lab che attivino altrettanti processi di animazione territoriale che orientino e coinvolgano i cittadini nel ripensare i propri bisogni e che siano mirati all’individuazione di soluzioni innovative prioritariamente in uno dei settori della Strategia di Specializzazione Intelligente (S3) della Regione Sardegna: ICT, Agrifood, Turismo Cultura e Ambiente, Bioeconomia.

I laboratori saranno orientati a incentivare la riflessione dei partecipanti sfruttando le possibili interazioni tra uno o più dei settori sopracitati con i temi legati al welfare di comunità e all’Universal Design, all’Economia Creativa Digitale (i.e. Interaction Design), all’Istruzione ed Educazione e al settore Salute, cioè ai settori prioritariamente attivati dalle altre azioni dell’ITI.

Rightbar