Salta al contenuto

Lunedì 21 Settembre 2020

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Contenuti principali

PERSONE CON DISABILITÀ

Sussidio economico - L.R. 20/1997

Le Leggi Regionali 15/1992 e 20/1997, prevedono la concessione di un sussidio economico a favore di persone affette da disturbi psichici.

Il contributo è erogato dai Comuni, attraverso un finanziamento della Regione Sardegna.

A chi si rivolge
Ai cittadini residenti in Sardegna che siano affetti da disturbi mentali aventi carattere invalidante e che si trovino in stato di bisogno economico.

Le infermità riconosciute dalla Legge come disturbi a carattere invalidante sono:
  •  schizofrenia (catatonica, disorganizzata, paranoidea, indifferenziata, residua), ad andamento  cronico;
  •  disturbo delirante paranoide ad andamento cronico;
  •  disturbo schizoaffettivo, ad andamento cronico;
  •  disturbo depressivo maggiore ad andamento cronico;
  •  disturbo bipolare dell’umore (depressivo, misto, maniacale), ad andamento cronico;
  •  autismo.
Il sussidio consiste in un assegno mensile che, in presenza dei requisiti richiesti, viene riconosciuto a partire dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda.

L'importo dell'assegno è determinato in base ai parametri stabiliti annualmente dalla Regione e al reddito mensile individuale, che include tutte le entrate, comunque conseguite, compresi eventuali erogazioni assistenziali, assegni per invalidità civile e trattamenti pensionistici e indennità di frequenza ad eccezione dell'indennità di accompagnamento.

Per i minori, i beneficiari dell'amministrazione di sostegno, gli interdetti e gli inabilitati, il reddito imponibile è quello della famiglia di appartenenza, che non deve superare i parametri stabiliti annualmente sulla base dell'indice Istat e che comprende anche il reddito individuale mensile del beneficiario del sussidio.

Dove e come presentare la domanda
Per la concessione del sussidio i soggetti interessati (o i loro amministratori di sostegno o i genitori nel caso di minori o il tutore in caso di interdetti) devono presentare la domanda presso le sedi decentrate del Servizio Politiche Sociali e Salute o al Protocollo Generale di Via Crispi n. 2 09124 Cagliari.

Documentazione da presentare:
  • domanda, da compilare nell’apposito Modello A rilasciato dallo Psichiatra del Centro di Salute Mentale della Azienda Tutela Salute (ATS). Se la domanda è presentata dal tutore, dal curatore o dall’amministratore di sostegno, occorre allegare anche una copia conforme all’originale del Decreto del Giudice Tutelare di nomina a tutore/curatore/ amministratore di sostegno;
  • dichiarazione sostituiva cumulativa (autocertificazione); se l’autocertificazione non è sottoscritta in presenza dell’impiegato addetto a riceverla, ovvero viene presentata tramite un incaricato o inviata per posta, occorre presentarla unitamente alla fotocopia di un documento di identità valido.
A chi rivolgersi
Presso  i seguenti Uffici Territoriali:
  • Ufficio territoriale 1
  • Ufficio territoriale 2
  • Ufficio territoriale 3
  • Ufficio territoriale 4
  • Ufficio territoriale 5
  • Ufficio territoriale - Municipalità Pirri
La sede, i contatti e gli orari di apertura al pubblico sono consultabili accedendo al collegamento riportato nella sezione -Correlati-
Data aggiornamento: mercoledì 27 giugno 2018
Rightbar