Salta al contenuto

Venerdì 14 Agosto 2020

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Articolo esploso

NOTIZIE

Il tema de “La violenza sulle donne” al Search di Cagliari

Un convegno e una manifestazione artistica dedicati alla violenza di genere, dal 16 al 18 giugno

VID193862


Da venerdì 16 giugno a domenica 18 il Search di Cagliari ospita “La violenza sulle donne”, una tre giorni dedicata all'approfondimento, alla riflessione e all'elaborazione di possibili soluzioni riguardo la tematica attuale della violenza di genere.

La manifestazione, patrocinata dal Comune di Cagliari e nata dalla collaborazione tra la sezione regionale del Vision, Osservatorio e Network Internazionale Vittimologia, e l'Associazione Nazionale Sociologi Sardegna, è il frutto di un approccio multidisciplinare al problema: fonde insieme dato istituzionale, sociologico e culturale.

I dettagli dell'evento sono stati illustrati questa mattina nella Sala del Retablo del Municipio in presenza dell'assessore comunale alle Politiche Sociali Ferdinando Secchi, estremamente conscio della gravità dell'argomento: “la violenza sulle donne è una realtà diffusa e sotto gli occhi di tutti, quotidianamente sulle prime pagine dei giornali. Occorre mettere in campo qualsiasi strumento volto a combattere e prevenire il problema. Risulta allo stesso modo urgente prendere in considerazione anche il dramma delle donne e delle bambine migranti, vittime di efferati abusi durante il loro viaggio verso l'Europa. Come Giunta e come Consiglio, l'Amministrazione si muove congiuntamente verso l'elaborazione di misure volte a contrastare questo serio problema”. In sede comunale è, a questo proposito, in via di discussione una mozione sulla stessa questione. Dati alla mano, le consigliere e prime firmatarie Anna Puddu e Monia Matta, hanno illustrato ai presenti i punti salienti della loro proposta, focalizzata su prevenzione, autonomia e sensibilizzazione.

Due le iniziative al centro delle tre giornate, durante le quali l'Amministrazione comunale farà la sua parte, grazie alla partecipazione attiva dell'assessora alle Pari Opportunità Marzia Cilloccu e dell'assessore Ferdinando Secchi.

Si parte con un incontro istituzionale, destinato a magistrati, avvocati, appartenenti alle Forze dell'Ordine, psicologi, sociologi, docenti e operatori sociali. Il convegno avrà l'obiettivo di analizzare il tema da nuove angolazioni e prospettive, monitorare il fenomeno nelle sue varie forme (con focus sull'evoluzione della spirale della violenza, da quella psicologica a quella fisica) e di presentare dei piani di informazione e prevenzione. Come ha spiegato Claudia Pilloni, responsabile regionale del Vision, “sarà l'occasione per promuovere il “Progetto Mimosa”, nato dalla collaborazione con l'Associazione Nazionale Farmaciste, volto a diffondere le informazioni relative ai Centri anti-violenza tramite lo strumento silenzioso delle locandine, affisse nelle vetrine delle farmacie, luogo nel quale inevitabilmente le vittime si recano per acquistare medicazioni di primo soccorso”.

In parallelo si terrà “La violenza sulle donne attraverso il poliedrico racconto della Arti”, manifestazione artistica ideata dalla presidente dell'ANS regionale Silvia Armeni. “Con questa iniziativa intendiamo analizzare la società e i suoi problemi attraverso la lente multidisciplinare delle arti”, ha dichiarato la dirigente. Il suo appello ha raccolto l'adesione di diversi partner e associazioni, impegnati in campo culturale e sociale, dalla pittura all'editoria, dal cinema alle installazioni tessili, dalla difesa degli animali alla assistenza agli uomini maltrattanti fornita dal CAM Sardegna.

Fra i vari appuntamenti da non perdere, venerdì ci sarà la proiezione dei film “Il Rosa Nudo” e “Bullied to death” del regista Giovanni Coda, due lungometraggi parte di una trilogia su violenza di genere, omofobia e cyberbullismo. Domenica è prevista, inoltre, una rassegna cinematografica al femminile all'Exma.
Rightbar
  • 15 giugno 2017