Salta al contenuto

Sabato 08 Agosto 2020

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Articolo esploso

NOTIZIE

Undicesima Giornata Europea contro la Tratta: Cagliari libera i palloncini arancioni

Con la piccola cerimonia davanti al Bastione, l'Amministrazione rappresentata dall'Assessore Ferdinando Secchi, ha aderito all'iniziativa
Un momento della manifestazione
Un momento della manifestazione

Centinaia di palloncini arancioni liberati in cielo davanti al Bastione di Saint Remy per far viaggiare il messaggio #liberailtuosogno. In questo modo anche Cagliari ha aderito all'undicesima Giornata Europea contro la Tratta.

All'iniziativa, che si è svolta in contemporanea con tantissime altre città europee, ha partecipato l'Assessore alle Politiche Sociali e Salute del Comune di Cagliari, Ferdinando Secchi che ha portato il saluto dell'Amministrazione.

“Per tratta – ha commentato Ferdinando Secchi – si intende lo sfruttamento di esseri umani che, rapiti o adescati con l'inganno nel loro paese d'origine, vengono poi ridotti o mantenuti in uno stato di soggezione continuativa, in schiavitù, e sono costretti a prestazioni lavorative o sessuali, o in genere a prestazioni che ne comportano lo sfruttamento. Sono tanti i fattori che aumentano la vulnerabilità dei giovani e di conseguenza favoriscono la loro offerta come potenziali vittime della tratta di esseri umani”.

Tra i motivi che possono dar luogo a questi fenomeni ci sono sicuramente la povertà e il desiderio di guadagnarsi da vivere e sostenere la famiglia, ma anche la mancanza di istruzione e la mancanza di accesso alla scuola. A questi fattori va aggiunto il fatto che per molti manchi la possibilità di accedere ad un lavoro dignitoso e di reali opportunità per ottenerlo. Non sono, poi, da trascurare gli atteggiamenti culturali verso i minori e in particolare verso le giovani donne.

Il Comune di Cagliari, considerato l'importanza del tema, non è voluto mancare e ha dato la sua piena adesione, in partenariato con la congregazione Figlie della Carità di San Vincenzo Dé Paoli, al progetto Elen Joy.

“Chiunque – ha concluso l'Assessore alle Politiche Sociali – conosca qualcuno che si trova in pericolo o possa essere vittima di tratta o di sfruttamento, può chiamare il numero verde 800 290 290 per segnalare la situazione e ricevere informazioni.
Rightbar
  • 19 ottobre 2017